LO STUDIO E LE SUE ATTIVITÀ

Lo studio legale Ciaccia cura, da oltre trent’anni, la consulenza e l’assistenza legale di Aziende e Privati, guadagnandosi la fiducia di numerosi clienti su tutto il territorio nazionale grazie alla specializzazione nei vari settori del diritto, come dimostrato dai risultati ottenuti dai nostri professionisti e dalla cura riservata ad ogni cliente, fornendo a ciascuno di essi  un servizio personalizzato e su misura.

Gli obiettivi dello studio e dei suoi professionisti sono di fornire un’assistenza professionale, qualificata e completa ad aziende e privati, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale, nei vari settori del diritto, con particolare riferimento al:

  • DIRITTO FALLIMENTARE: grazie alla adeguata e comprovata conoscenza della normativa di riferimento, lo studio offre assistenza in materia di risanamento e ristrutturazione finanziaria delle aziende in crisi in fase stragiudiziale (attraverso piano di risanamento e accordi di ristrutturazione e concordati stragiudiziali), estendendosi sino all’attuazione delle procedure concordatarie, sulla base delle innovazioni apportate dal legislatore della riforma.
  • DIRITTO SOCIETARIO: lo studio fornisce specifica consulenza ed assistenza anche nella negoziazione e predisposizione di atti costitutivi di società, patti sociali, clausole statutarie e patti parasociali, nonché nella definizione e nella scelta del migliore assetto di governance per i propri clienti.
  • DIRITTO DI FAMIGLIA: lo studio tratta ed offre - tramite professionisti specialisti - consulenza ed assistenza in materia di separazioni e divorzi, mettendo a completa disposizione la propria professionalità, la propria esperienza e le proprie competenze al fine di raggiungere la soluzione più adatta e soddisfacente per il Cliente, idonea ad assicurare e a garantire la tutela dei suoi diritti, nonché la protezione degli eventuali minori coinvolti. 
  • DIRITTO DEI CONSUMATORI: lo studio presta assistenza sia alle imprese che ai consumatori nell’ambito della normativa consumeristica. Fornisce inoltre un’adeguata e comprovata assistenza al consumatore finale dinanzi agli Sportelli istituiti in seno alle Autorità di controllo; a titolo esemplificativo: Corecom; Sportello Consumatore (Arera) ecc... Lo studio si occupa altresì del settore bancario, tutelando gli interessi dei clienti sia quali correntisti che investitori, anche attraverso soluzioni stragiudiziali e/o alternative quali il ricorso all'Arbitrato Bancario e Finanziario (ABF) o il ricorso all'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF).
  • PROPRIETÀ INTELLETTUALE: L’attività dello studio è volta a fornire consulenza e assistenza, sia in sede stragiudiziale che giudiziale, nell’acquisizione, protezione, sviluppo e sfruttamento di diritti di proprietà industriale ed intellettuale. Le aree di attività riguardano tanto il diritto industriale (ricerche di anteriorità, registrazione di marchi,  concorrenza sleale, sfruttamento dei diritti di privativa industriale, contrattualistica ecc...), quanto il diritto d'autore (predisposizione dei contratti per la cessione e/o acquisizione dei diritti e/o per la regolamentazione del loro sfruttamento).
  • DIRITTO IT: Lo studio offre assistenza e consulenza in tutto quanto riguardante il diritto dell'information technology, occupandosi della contrattualistica tra le parti e/o tra le aziende e gli utenti finali, quanto della predisposizione delle note legali per siti web.
  • DIRITTO DEL LAVORO: L’assistenza riguarda l’intera area del diritto del lavoro e sindacale, con particolare esperienza nella gestione di progetti di ristrutturazione e riorganizzazione, contrattualistica, piani di welfare per aziende di diverse dimensioni e settori, negoziazione di accordi collettivi, processi relativi alle nuove tematiche di compliance e regolamentare.
  • GESTIONE E RECUPERO CREDITI: Lo studio offre consulenza ed assistenza, stragiudiziale e giudiziale, al fine di consentire al cliente il recupero dei crediti insoluti, in un’ottica di contenimento dei costi di gestione della pratica e del pieno utilizzo dei strumenti messi a disposizione dal nostro ordinamento giuridico per consentire al Cliente di ottenere con tempestività la soddisfazione delle proprie ragioni di credito.

BROCARDO DEL MESE: AGOSTO 2022

QUI NON POTEST DARE NON POTEST CONFITERI   (*)

Traduzione (libera): "Chi non ha il potere di disporre dei suoi diritti, non può rendere la confessione".

Si tratta di uno dei principi che regolano la valutazione delle prove civili e l'assolvimento dell'onere probatorio di cui agli articoli 2697 e seguenti del codice civile.

Con questo brocardo si intende evidenziare come il soggetto che rende la confessione (giudiziale e stragiudiziale) il quale - è bene rammentarlo- non è sottoposto al vincolo del giuramento (a differenza del testimone), deve avere la capacità ed il potere di disporre dei diritti ai quali si riferiscono i fatti contestati.

La confessione infatti, pur essendo una dichiarazione di scienza, può produrre effetti giuridici, nel senso di far scaturire l'assunzione di obblighi a carico della parte che ha confessato fatti a sè sfavorevoli e favorevoli all'altra parte.

La confessione giudiziale, nel processo civile, è provocata dal mezzo istruttorio specifico rappresentato dal deferimento dell'interrogatorio formale (art. 228 c.p.c.), che può essere disposto dal giudice su richiesta della parte. 

Se la parte cui è stato deferito l'interrogatorio formale non si presenta o non risponde il giudice può ritenere come ammessi i fatti dedotti negli specifici capitoli di prova ( c.d. ficta confessio, art. 232 c.p.c.).

 

 (*) Riproduzione riservata.